Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Biella, 20 giugno 2019
Torna alla versione grafica - home

I Visti



Biella, 20 giugno 2019
Ultimo aggiornamento: 16.02.2017



Servizi



I VISTI

Contenuto pagina

 

La Camera di Commercio, direttamente allo sportello estero, provvede al rilascio di:

 

Visto “Poteri di Firma” (Novità)

A partire dal 1° febbraio 2015 il “visto conformità di firma” sarà sostituito dal “visto poteri di firma”.

Il nuovo visto, secondo quanto previsto dall’art. 5, comma 5, del D.L. n. 145/2013, consiste nell’attestazione che il firmatario ha il potere di firmare il documento, in base a quanto risulta dalla visura camerale; la capacità di firma del firmatario dovrà quindi risultare dal Registro Imprese (titolare, legale rappresentante, procuratore).

Come il precedente visto, non si riferisce all’esattezza e/o attendibilità delle indicazioni e dichiarazioni rese da chi sottoscrive i documenti; a differenza  del precedente visto, la nuova certificazione non attesta invece la conformità della firma a quella depositata nei registri camerali.

Il “visto poteri di firma” verrà rilasciato sugli atti e dichiarazioni dell’impresa a valere all’estero, comprese dichiarazioni e atti propedeutici all’avvio di rapporti commerciali con l’estero; le limitazioni saranno le stesse previste per l'attuale "visto di conformità di firma.      

In caso di dubbio si invita a contattare l’ufficio Commercio Estero della C.C.I.A.A. per una valutazione preventiva sull'ammissibilità del visto.

EXPORTER REGISTRY FORM

Il visto poteri di firma viene apposto anche sul certificato "EXPORTER REGISTRY FORM" clicca qui per scaricare l'informativa.

Elenco prodotti sottoposti alla registrazione ERF.clicca qui per scaricare elenco.

Fac -simile modulo ERF. clicca qui per scaricare modulo.

 

- Visti per deposito

Possono essere apposti esclusivamente su documenti emessi da un Organismo o Ente ufficiale (ASL, Istituti nazionali di certificazione, ONU ecc) e/o su fatture della ditta esportatrice non firmate; dei suddetti documenti la C.C.I.A.A. tratterrà una copia.

 

Il modulo per il visto poteri di firma e per il deposito è identico: clicca qui per scaricarlo.

 

- Legalizzazione della firma del funzionario camerale (ex visto Upica)

Alcuni paesi, prevalentemente arabi, richiedono l’autentica  (detta legalizzazione) della firma del funzionario della  Camera di Commercio sui documenti per l’esportazione (solitamente Certificati d’Origine e fatture); In tali casi  la Camera di Commercio è tenuta ad apporre il visto di legalizzazione della firma camerale, in aggiunta al normale visto camerale.

 

Cosa fare

Prima di richiedere l’apposizione del visto di interesse, occorre depositare presso l’ufficio estero camerale il modulo delle firme dei soggetti autorizzati alla sottoscrizione dei documenti per l’estero.

 

Costo

Euro 3,00 per ciascuna tipologia di visto rilasciato.

Il versamento del diritto di segreteria può essere effettuato  sul c/c postale n. 12511135 intestato alla C.C.I.A.A. di Biella (causale: indicare la tiologia di visto richiesta); in alternativa, il versamento può essere effettuato presso lo sportello estero cameraleo", con contanti o bancomat, al momento del ritiro.


default image


Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]