Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Biella, 4 dicembre 2020
Torna alla versione grafica - home

ModalitÓ di rilascio



Biella, 4 dicembre 2020
Ultimo aggiornamento: 02.08.2018



Servizi



MODALIT└ DI RILASCIO

Contenuto pagina

Il Carnet A.T.A. può essere richiesto sia da imprese che da privati; può essere rilasciato dalla C.C.I.A.A. nel cui territorio di competenza l’azienda è iscritta al Registro delle Imprese, il professionista esercita la propria attività, la persona fisica risiede.

Per ottenere il Carnet A.T.A-, previo deposito del Modulo dlle firme autorizzate alla sottoscrizione di documenti per l'estero, occorre compilare il modulo di domanda di Carnet ATA: clicca qui per scaricare il Modulo domanda Carnet Ata base e il modulo domanda Carnet Ata Standard.

Una volta compilati, i documenti possono essere stampati e firmati in forma autografa dal richiedente per essere poi consegnati alla Camera, oppure possono essere firmati digitalmente e prodotti in formato digitale. La firma dovrà essere apposta singolarmente su tutti i formulari e in ogni spazio dedicato alla sottoscrizione.
 
Ogni esemplare è inoltre corredato di una sezione separata per l'informativa aggiornata sulla tutela della Privacy.

 Oltre alla compilazione del modulo di domanda, l’interessato dovrà procedere all’accensione di una polizza di cauzionamento per Carnet ATA rilasciata da Generali Italia  a favore dell'Unione Italiana delle Camere di Commercio d'Italia (Unioncamere è tenuta ad anticipare alle dogane straniere le somme che le vengono richieste per irregolarità riscontrate sui Carnet Ata emessi in Italia; il rimborso dell'importo anticipato da Unioncamere verrà debitamente richiesto al titolare del Carnet ATA e dovrà essere effettuato entro 15 giorni dalla richiesta; in caso contrario, Unioncamere si avvarrà della Polizza cauzionale stipulata e la Società Assicuratrice (Generali Italia, per apposita convenzione stipulata con Unioncamere) ha diritto di rivalsa della somma versata, aumentata degli interessi e delle spese accessorie, nei confronti del titolare del Carnet ATA e dei suoi aventi causa.

 

NOVITA': DAL 1° SETTEMBRE 2017, IN VIGORE NUOVA CONVENZIONE CAUZIONAMENTO CARNET ATA E C.P.D.: MODIFICHE AL MANUALE SULLE PROCEDURE DI RILASCIO DEI CARNET.

Circolare Unioncamere 0017550/U del 08.08.2017

 

Il rilascio del Carnet A.T.A. è subordinato alla presentazione da parte del richiedente di garanzie, per le quali sono previste modalità diverse.

Per le merci diverse dai prodotti orafi sono previste due procedure: la prima prevede il rilascio dei Carnets con sistema assicurativo in automatico, la secona dietro presentazione di polizza cauzionale: 

procedura automatica per MERCI VARIE (merci diverse da quelle orafe):

- procedura valida per le imprese iscritte al Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. che non risultino assoggettate  a procedure concorsuali, ad amministrazione controllata, ad amministrazione straordinaria o ad altri provvedimenti similari che pregiudichino la gestione dell'impresa e per le imprese non plurilocalizzate (non aventi unità locali in più province con conseguente iscrizione presso più C.C.I.A.A.), in caso di un valore complessivo relativo al valore delle merci, eventualmente cumulato al valore delle merci di tutti gli altri Carnet ATA rilasciati nell'anno solare, non superiore a 150.000,00 euro;

- il rilascio del Carnet avverrà a seguito di presentazione, alla competente C.C.I.A.A., della ricevuta del bollettino di C/C postale, intestato per la sede di Biella, a Rosazza Asscurazioni SRL - Agenzia Generale di Generali Italia  e per la sede di Vercelli all' Agenzia Generali Italia Arado assicurazioni,  attestante il pagamento del premio pari allo 0,50% del valore complessivo delle merci, più l'imposta prevista per Legge (tasso comprensivo d'imposta: 0,5625% - Premio minimo euro 50,00 più imposte, pari ad euro 56,00- copertura premio minimo fino ad euro 10.000,00 valore merce);

Il C/C postale di Rosazza Assicurazioni SRL - Agenzia Generale di Generali Italia, Via Pietro Micca, 31- 13900 Biella è il seguente: 75691097;

Il C/C postale di Agenzia Generali Italia Arado Assicurazioni, Piazza Pajetta, 4  - 13100 Vercelli è il seguente: 1003309935.

La compagnia assicuratrice Generali Italia  ha comunicato che il sistema di gestione delle polizze di cauzionamento  relativo ai Carnet ATA genera automaticamente degli arrotondamenti del premio. Clicca qui per sapere come calcolare il premio.

 

procedura normale per MERCI VARIE  (merci diverse da quelle orafe):

- procedura valida in caso, di richiedenti non soggetti all'iscrizione alla C.C.I.A.A., di imprese  assoggettate  a procedure concorsuali, ad amministrazione controllata, ad amministrazione straordinaria o ad altri provvedimenti similari che pregiudichino la gestione dell'impresa,  di imprese plurilocalizzate (aventi unità locali in più province con conseguente iscrizione presso più C.C.I.A.A.), di valore complessivo relativo al valore delle merci, eventualmente cumulato al valore delle merci di tutti gli altri Carnet ATA rilasciati nell'anno solare, superiore a 150.000,00 euro;

- il rilascio del Carnet avverrà a seguito di presentazione, alla competente C.C.I.A.A., allegata all'originale del modulo di domanda, di specifica polizza emessa dall'Agenzia Generale di Generali Italia del capoluogo di provincia, pari al valore delle merci, sulla quale dovrà essere esplicitata l'attestazione dell'avvenuto pagamento del premio; per richiedere tale polizza, la ditta dovrà presentare all'Agenzia Generale Italia competente territorialmente apposito modulo preventivamente vistato dalla Camera di Commercio;

Modulo per Biella;

Modulo per Vercelli;

 

PER LE MERCI ORAFE:                                 

- Il Carnet sarà rilasciato a seguito di presentazione, alla competente C.C.I.A.A., di specifica polizza assicurativa emessa  dall'Agenzia Generale  di Generali Italia fino all'ammontare complessivo di 200.000,00 euro di valore assicurato (euro 400.000,00 valore merce);  per richiedere tale polizza, la ditta dovrà presentare all'Agenzia Generale di Generali Italia  apposito modulo preventivamente vistato dalla Camera di Commercio (la C.C.I.A.A. avrà cura di verificare che la ditta richiedente non sia assoggettata  a procedure concorsuali, ad amministrazione controllata, ad amministrazione straordinaria o ad altri provvedimenti similari che pregiudichino la gestione dell'impresa);

clicca qui per il modulo di Biella;

clicca qui per il modulo di Vercelli.

- il suddetto plafond di euro 200.000,00 sarà determinato dalle polizze emesse allo stesso contraente ed ancora in vigore alla data della richiesta; lo svincolo delle polizze orafe relative ai carnets restituiti assumerà, quindi, valore determinante anche ai fini del beneficio di tale automatismo;

- l'importo del premio che dovrà essere corrisposto all'Agenzia generale di Generali Italia è pari allo 0,25% annuo più imposte (12,5%) - tasso comprensivo di imposte 0,2812%, con um premio minimo annuo di euro 50,00 più imposte (totale: euro 56, 00) ed una rata minima mensile di euro 50,00 più imposte; la polizza dovrà coprire il 50% del valore delle merci; la corresponsione del premio minimo copre un valore massimo di merci orafe pari a 40.000,00 euro (valore assicurato; euro 20.000,00)

- su richiesta del contraente, il pagamento del premio potrà avvenire in rate mensili, bimestrali, trimestrali o semestrali e dovrà essere corrisposto all'Agenzia Generale di Generali Italia, fino alla data di restituzione della polizza o della presentazione della dichiarazione liberatoria da parte della competente C.C.I.A.A.; le rate di premio non potranno essere inferiori ad euro 56,00 imposte incluse;

- la polizza sarà restituita dalla C.C.I.A.A. alla Compagnia di Assicurazioni soltanto dopo l'avvenuta scrupolosa verifica del regolare utilizzo del Carnet; all'atto della restituzione, perchè la polizza possa essere svincolata, dovrà la stessa riportare il timbro della C.C.I.A.A., la data e la firma del responsabile dell'ufficio camerale e l'azienda dovrà pagare il premio alla Compagnia;

- in caso di riesportazione parziale delle merci, ove non risulti il pagamento dei diritti doganali per le merci rimaste all'estero, è possibile sostituire la polizza originaria con una polizza sostitutiva con capitale assicurato d'importo pari al 50% del valore degli articoli rimasti all'estero, mediante apposita richiesta alla locale Agenzia Generale di Generali Italia preventivamente vistata dalla Camera di Commercio;

clicca qui per il modulo di Biella;

clicca qui per il modulo di Vercelli.


default image


Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]