Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Biella, 17 febbraio 2020
Torna alla versione grafica - home

Candidatura di Biella al Network Creative Cities UNESCO



Biella, 17 febbraio 2020
Ultimo aggiornamento: 06.08.2019



Promozione



logo unesco
default image

CANDIDATURA DI BIELLA AL NETWORK CREATIVE CITIES UNESCO

Contenuto pagina

 

La Camera di Commercio di Biella e Vercelli sostiene la candidatura di Biella al circuito internazionale Città Creative Unesco

 

UNESCO Creative Cities è un network di Città che individuano congiuntamente nella creatività culturale, espressa in ambiti specificamente individuati, un fattore strategico per lo sviluppo urbano sostenibile e che lavorano insieme per la condivisione di esperienze e la creazione di nuove opportunità progettuali, basate sui concetti di Creative Economy e Creative Tourism.

 

L’ambito di riferimento di Biella è quello delle Creative Cities of Craft & Folk Arts, riferendosi al Patrimonio di conoscenze e maestrie nell’ambito manifatturiero (e laniero nello specifico), riconoscendo in questo l’elemento trainante del proprio sviluppo culturale complessivo, in uno scenario internazionale (del network fanno attualmente parte 180 municipalità da 72 paesi nel mondo).

 

Biella, territorio di eccellenze, ha colto questa occasione per fare sistema e portare all’attenzione di un circuito internazionale la propria creatività culturale in senso ampio (artistico, sociale, ecologico, inventivo/manifatturiero) e inclusivo, per rafforzarsi come realtà creativa -per professionisti, turisti, italiani e internazionali- e per guardare, in pieno accordo con i dettami UNESCO, ad un futuro di crescita sostenibile, equilibrata e coerente con la propria storia culturale.

 

Il Consiglio Direttivo della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, che si è riunito il 13 giugno, ha deliberato sulle candidature a entrare nella Rete delle Città Creative ed ha deciso all’unanimità di sostenere le città di Bergamo per la gastronomia, Biella e Como per l’artigianato e Trieste per la letteratura.

 

Le 4 città selezionate rispondono in pieno ai requisiti richiesti dall’UNESCO ed hanno programmato un piano d’azione immediatamente realizzabile, in linea con gli obiettivi della Rete e dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile, come richiesto nel bando.

Bergamo, Biella, Como e Trieste, che hanno ricevuto la lettera di sostegno della Commissione Nazionale, presenteranno le loro candidature all’UNESCO entro il 30 giugno e nel mese di novembre 2019 verranno annunciate le città designate.

 

Per ulteriori informazioni:

                        https://www.biellacittacreativa.it/

 

 

 

NEWS ED EVENTI

 

Il simbolo della candidatura UNESCO di "Biella Città Creativa 2019" si accende sulla Mole Antonelliana

 

 

mole unesco 2019

 

Ph. Michele Burgay

 

La Mole Antonelliana, simbolo della Città di Torino - già inserita nel Network UCC come City of Design - si è accesa con la proiezione del logo-simbolo di Biella Città Creativa, il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto.

 

L'ingresso di Biella nel circuito UNESCO Creative Cities nel cluster Crafts & Folk Art è un occasione non solo per il territorio biellese ma per il Piemonte intero.

 

 

 

 




Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]