Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Biella, 2 dicembre 2021
Torna alla versione grafica - home

Regolamento Ufficio Prezzi



Biella, 2 dicembre 2021
Ultimo aggiornamento: 13.11.2014



Servizi



default image
default image

REGOLAMENTO UFFICIO PREZZI

Contenuto pagina

 

 

APPROVATO DALLA GIUNTA CAMERALE IL NUOVO REGOLAMENTO DELL´UFFICIO PREZZI

Nella seduta del 30 settembre 2014 la Giunta Camerale ha approvato il nuovo Regolamento per il funzionamento dell´Ufficio Prezzi (qui interamente pubblicato), che entrerà in vigore a partire dal 13 novembre 2014.

Si tratta di un atto normativo di particolare importanza, indispensabile per dare piena attuazione alle disposizioni vigenti: fin dal 1924 infatti le leggi attribuiscono alle Camere di Commercio le competenze in materia di rilevazione dei prezzi, lasciando però la definizione delle modalità operative ad appositi regolamenti adottati dai singoli enti con deliberazioni degli organi competenti. Ora, anche la Camera di Commercio di Biella ha provveduto a colmare questo vuoto normativo con un regolamento che disciplina ambiti e criteri di rilevazione dei prezzi (artt. 1-4), istituzione e funzionamento delle Commissioni Prezzi e pubblicazione dei prezzi rilevati (artt. 5-17), la rilevazione diretta a cura dell'Ufficio Prezzi (art. 18), ed infine gli altri servizi erogati dall´Ufficio Prezzi, quali il deposito dei listini prezzi, tariffe, preventivi, offerte delle aziende e il rilascio di visti di conformità su documenti contabili (artt. 19-20).

Il regolamento in formato .pdf

 

Per quanto concerne gli ultimi articoli, appaiono opportune alcune precisazioni: per le esportazioni in alcuni Paesi o per la partecipazione a determinate gare d´appalto (ad es. nella regione Sicilia) alle aziende viene richiesta, oltre alle consuete formalità burocratiche (certificati d´origine ecc.), l´apposizione di un timbro camerale sulle fatture (o preventivi) emesse. Premesso che all´Ufficio Prezzi camerale non spetta, secondo le normative vigenti, alcuna competenza in merito all´eventuale valutazione della congruità dei prezzi praticati nella vendita, in questi casi bisogna ricorrere all´apposizione di un visto di conformità dei prezzi contenuti nella fattura rispetto a quelli indicati in un listino già depositato presso la Camera di Commercio. In questo modo, grazie al ruolo istituzionale svolto dall´Ufficio Prezzi camerale, il contraente più «debole» ha la garanzia di trasparenza negli scambi commerciali internazionali e nella fissazione dei prezzi da parte del venditore.
Per ottenere tale visto, che comporta il pagamento di un diritto di segreteria, le imprese devono rivolgersi all´Ufficio Prezzi della Camera di Commercio di Biella: tel. 015/3599325 - fax 015/3599370 e-mail studi@bi.camcom.it, che è a disposizione per fornire tutte le necessarie indicazioni o consultare la pagina dedicata.




Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]