Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Biella, 19 giugno 2019
Torna alla versione grafica - home

Albo Artigiani



Biella, 19 giugno 2019
Ultimo aggiornamento: 23.08.2013



Servizi



ALBO ARTIGIANI


Contenuto pagina

Iscrizione alla Sezione Artigiani del Registro Imprese

Iter amministrativo per l’iscrizione alla Sezione  Artigiani.
 
L'iscrizione alla sezione artigiani del registro Imprese è attuata mediante una COMUNICAZIONE del legale rappresentante che attesta il possesso dei requisiti artigiani. E' cioè il soggetto stesso che dichiara di essere in possesso dei requisiti previsti dalla legge 443/85 e pertanto autocertifica il possesso dei requisiti artigiani. La comunicazione deve essere presentata al Registro delle Imprese territorialmente competente. L'ufficio procede a tutti gli adempimenti (tra cui in particolare quelli previdenziali) nei termini e con le modalità previste per l'iscrizione al Registro Imprese: effettua cioè una prima verifica di sussistenza dei requisiti formali e poi una verifica sostanziale in merito ai requisiti richiesti per la qualifica di imprenditore artigiano; è sempre possibile richiedere integrazioni, nuovi documenti, regolarizzazioni. I tempi previsti sono di 5 giorni per la domanda presentata in modalità telematica.
La comunicazione di iscrizione deve essere presentata alla data di acquisizione dei requisiti artigiani, che nella maggior parte dei casi coincide con l'effettivo avvio dell'attività imprenditoriale (art. 23 comma 2 l.r. 1/2009 modificata dalla L.R. 5/2013).
Tale disposizione costituisce uno dei punti piu' importanti e delicati al contempo del Testo unico su cui è necessario pertanto richiamare l'attenzione: dal 1° aprile 2010 cessa di avere applicazione la disposizione transitoria di cui all'art. 38 L.R. 1/2009 che prevede la possibilità di presentare la domanda di iscrizione entro 30 giorni dalla data di acquisizione dei requisiti artigiani.
La comunicazione di iscrizione deve essere presentata all'acquisizione dei requisiti artigiani.
L'imprenditore artigiano, come tutti gli imprenditori, per poter avviare l'attività è tenuto a fare la comunicazione unica al momento dell'avvio dell'attività: con la nuova legge regionale con una sola comunicazione, resa al Registro Imprese, l'artigiano adempie a quanto previsto dal d.l 7/2007 (comunicazione di avvio di attività imprenditoriale) allegando contestualmente, se in possesso dei requisiti di cui alla legge 443/1985, la comunicazione di iscrizione nella sezione artigiana.
La comunicazione di iscrizione all'Albo determina l'iscrizione al Registro Imprese dalla data di presentazione della comunicazione stessa. Nella maggior parte dei casi tale data coinciderà con la data di avvio dell'attività.
In sintesi: oggi divento artigiano, oggi devo comunicarlo al registro imprese.


Modifiche e cancellazioni 

La modifica dell'attività, della sede e della ragione sociale e la cancellazione dalla sezione artigiana per perdita dei requisiti e per cessata attività sono attuate attraverso la stesse modalità previste per l'iscrizione (comunicazione in via telematica al registro imprese). Le variazioni e la cancellazione devono essere presentate entro 30 giorni dall'evento di modifica o di cessazione e producono effetti dalla data dell'evento stesso.

Ricorsi

Avverso le decisioni dell'ufficio del Registro Imprese, per le imprese Artigiane è ammesso ricorso in via amministrativa alla Commissione Regionale per l'Artigianato entro 60 giorni dalla notifica delle decisioni stesse. 

 


Sono in linea la guida ComUnica e l'integrazione alla guida redatte dalle Camere di commercio di Asti, Alessandria, Biella e Vercelli



Novità StarWeb

STARWEB, lo Sportello Telematico Artigiani è un nuovo sevizio che utilizzando le connessioni Internet, permette all’impresa artigiana o all’associazione di categoria che presenta la pratica, la creazione di una denuncia di iscrizione, modifica e cancellazione in formato digitale e la sua trasmissione all’Ufficio Artigianato che la istruisce e la iscrive nell’Albo Imprese Artigiane.

La particolarità di questo sistema che richiede l’utilizzo di comuni apparecchiature informatiche come personal computer, collegamento a Internet (attraverso la convenzione Telemaco), dispositivi di firma digitale, casella di posta elettronica certificata, ha il pregio di consentire ai due attori principali (l’utente o l’associazione che spedisce e l’Ufficio Albo delle Imprese Artigiane che riceve) di dialogare on line, con riduzione dei tempi di lavorazione della pratica, semplificazione nelle procedure e nella compilazione.
Il sistema STARWEB , il cui maggior pregio è sicuramente la semplicità di composizione del modello digitale, permette di compilare automaticamente i campi del modello con le informazioni del data-base del registro Imprese, di monitorare e verificare in ogni istante la pratica digitale nelle diverse fasi del procedimento e di controllare, prima di compilare la domanda, se esistono delle posizioni di incompatibilità come, ad esempio essere titolare di impresa artigiana sul territorio nazionale, che comporterebbe un rifiuto dell’istanza da parte della competente Commissione Provinciale per l’Artigianato.
Ulteriore punto di forza dello Sportello Telematico Artigiani è la possibilità anche per le numerose imprese artigiane individuali, attraverso la collaborazione delle associazioni di categoria, di presentare la domanda firmata digitalmente che assume pieno valore legale.
 
Da maggio ’09 chi è già in possesso di una userid e password di telemaco e ha sottoscritto un contratto per la spedizione di pratiche telematiche può tramite userid e password collegandosi al sito: http://starweb.infocamere.it/starweb/index.jsp può direttamente compilare la pratica artigiana e trasmetterla all’Albo delle Imprese Artigiane.
 
Per chi non è in possesso di userid e password di telemaco può sottoscrivere un contratto in camera di commercio nell’Uffcio Firma Digitale o tramite internet collegandosi al sito www.registroimprese.it cliccando registrati e seguendo le indicazioni riportate per aderire al servizio di invio di pratiche telematiche.

scarica la guida

 

Disciplina dell'attività professionale di tintolavanderia
E' entrata in vigore il 28 marzo u.s. la legge 27 febbraio 2006, n.84, concernenete "Disciplina dell'attività professionale di tintolavanderia" ,pubblicata sulla G.U. n.60 del 13 marzo u.s.
L'attività è soggetta alla presentazione della SCIA (Segnalazione Certficata di Inizio Attività) allo Sportello Unico del Comune di competenza, e alla nomina di un Direttore Tecnico in possesso dei requisiti dall'Art.2 comma 2 L. 84/2006. La verifica dei requisiti è in capo al Comune che riceve la SCIA.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha fornito le indicazioni operative attraverso la 

risoluzione n. 31045 del 18.2.2011 
 



ARTIGIANATO ARTISTICO: ECCELLENZA ARTIGIANA
Con la Legge Regionale 21/97 e s.m.i. (Testo Unico sull'Artigianato) la Regione Piemonte assegna un ruolo importante all'Artigianato Artistico e Tipico di Qualità. In tale ottica la Regione, con l'attribuzione del riconoscimento di "Eccellenza Artigiana" alle imprese che ne abbiano i requisiti, intende salvaguardare e rilanciare lavorazioni artigianali di antico prestigio e, nel contempo, offrire opportunità professionali che, pur nel rispetto della tradizione, possano cogliere ed esprimere la capacità di reinterpretare il passato attraverso le tendenze culturali ed estetiche del presente.
Non si tratta solo di recuperare "gli antichi mestieri" attraverso la riqualificazione di produzioni che vanno scomparendo, ma avvicinare le nuove generazioni a professioni con elevato contenuto di professionalità.
Nello stesso tempo, garantire la continuità dell'attività di impresa, innovando ed espandendo la gamma dei prodotti dell'artigianato d'arte. E' possibile visualizzare il dettaglio dei settori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE:
Le domande per il riconoscimento di “Eccellenza artigiana” per tutti i settori possono essere presentate dal 
01 marzo al 31 marzo e dal 01 settembre al 30 settembre di ogni anno alla Camera di Commercio.

Le aziende piemontesi iscritte all'Albo artigiani possono rivolgersi alle Camere di Commercio - Ufficio Artigianato, a ritirare il Disciplinare di Produzione relativo al settore e, in base ai requisiti posseduti, compilare la modulistica richiesta, seguendo le istruzioni per la compilazione e redigere il curriculum possibilmente corredato da documentazione fotografica. 


 

Il progetto "Bottega scuola" 2011-2012 

Con DGR n. 44 - 2376 del 22/07/2011 la Giunta regionale ha approvato il progetto "Bottega scuola" per l'anno 2011-2012 per i settori del manifatturiero e dell’alimentare. Con questo progetto, sulla base dell'esperienza maturata a partire dal 2002-2003, la Regione Piemonte intende dare piena fattibilità a quanto previsto dagli articoli 15 e 16 del Testo Unico sull’artigianato (L.R. 1/2009) al fine di concorrere all'attuazione dell'istruzione artigiana. 

Per approfondire


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 





Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Ufficio Artigianato

Riferimento Caterina Janutolo
Indirizzo Via A. Moro, 15 13900 Biella
Telefono
Fax
E-mail artigianato@bv.camcom.it
Orari da lun a ven 9.00 - 12.30

[ inizio pagina ]